a+b Annalisa Dominoni Benedetto Quaquaro

ESA COLUMBUS

simulare missioni lunari e marziane

in olanda, nel più grande centro di ricerca spaziale europeo ESTEC, european space research and technology centre, stiamo collaborando per creare nuovi simulatori che siano in grado di riprodurre il più fedelmente possibile le condizioni di vita e lavoro in ambienti confinati delle future missioni lunari e marziane.

uno dei nostri maggiori interessi è progettare simulatori che possano essere utilizzati anche come unità abitative o laboratori mobili autosufficienti in aree fortemente danneggiate da disastri naturali - alluvioni, incendi, terremoti e tzunami – per consentire un ambiente protetto a chi presta i primi soccorsi.

il design spaziale, in quanto ambiente estremo, permette di riflettere sulle condizioni umane in ambienti minimi - in termini di spazio e di risorse rinnovabili, che sono deprivati di luce naturale e di privacy – e trasferire le esperienze progettuali acquisite in campi di applicazione più ampi.

trasferire idee e soluzioni da un settore all’altro produce innovazioni radicali. per questo motivo amiamo disegnare in contesti e scale differenti: “saltare” da un progetto di un tool domestico a quello di una serie di treni ci permette spin-in e spin-off in entrambe le direzioni che ci aiutano a trovare soluzioni inedite.