a+b Annalisa Dominoni Benedetto Quaquaro

FLASH MOB

una seduta organica per opere d’arte

gli oggetti d’arte hanno bisogno di luminosi spazi architettonici per essere esposti, ma hanno anche bisogno di oggetti di design per essere fruiti e ammirati. flash mob si pone a metà tra l’oggetto “da guardare” e “per guardare” i luoghi dell’architettura e dell’arte.

è stato presentato alla prima edizione di “inside art” da saporiti italia, alla fondazione arnaldo pomodoro di milano, e fa parte di un laboratorio di ricerca nel quale si incrociano percorsi progettuali diversi per creare oggetti adatti a grandi spazi espositivi, ma anche a uffici e ad ambienti pubblici e privati.

a conferma che flash mob ha una duplice anima, in cui opera d’arte e design dell’oggetto d’uso si intrecciano, l’artista paola pivi ha scelto una coppia di flash mob che hanno fatto parte di una sua mostra curata dalla fondazione trussardi dal titolo: my religion is kindness. thank you, see you in the future.