a+b Annalisa Dominoni Benedetto Quaquaro

SCALO

multifunzione & sorpresa

scalo più che un oggetto multi-uso è qualcosa che, come molti di noi, ha una duplice anima.

normalmente è un monolite di legno, privo di appigli o sporgenze, con due piccole aperture laterali che lasciano intravvedere un mondo interiore colorato.

chi lo conosce da questa prospettiva lo può utilizzare come side table, o come seduta, agevolato da un pad in feltro oppure da un cuscino imbottito.

per accedere alla sua seconda anima è necessario estrarre dal suo fianco un fermo in acciaio inox, manovra che libererà la sua facoltà di aprirsi e ruotare per assumere una nuova configurazione.

così facendo scalo metterà in mostra la sua nuova identità, di scala (o piccola libreria) colorata.

come fosse una chiave magica che sblocca livelli di utilizzo e falcoltà, l’inserimento del fermo nelle sedi sul retro renderà l’oggetto monolitico e gli consentirà di muoversi.

designer ed azienda hanno scelto per lui una tecnologia tradizionale, volendo farlo crescere prezioso, con la struttura nobile del compensato curvato che si mostra sulle coste dei fianchi e dei gradini interni.

il suo carattere schivo, da chiuso infatti non dà segno di avere cerniere o altro, ha richiesto un lavoro di messa a punto raffinato che ha fatto di lui un tipo semplice ma sofisticato.